Il San Martino D'Oro

banner testata5

Menu

Giuseppe Cerati

Nato a Magenta il 22 giugno 1980, terzo figlio di Giorgio Cerati e Lorena Scotti. Ha frequentato le elementari alle scuole Mazzini e alla Santa Caterina, mentre le scuole medie dai padri somaschi a Corbetta. La passione ed i buoni risultati nelle materie scientifiche lo hanno portato al Liceo Scientifico Bramante di Magenta, dove ha conseguito il diploma di maturita' nel 1999 con 100/100. Iscritto poi al corso di laurea in Fisica presso l'Università degli Studi di Milano (statale) per approfondire sempre più l'interesse per la conoscenza di cosa costituisce la materia. Nel 2005 ho ottenuto la Laurea (vecchio ordinamento, 110 e lode) con una tesi riguardante l'esperimento BTeV a Fermilab, Chicago, dove ha svolto parte del lavoro. A causa dei mancati finanziamenti e della conseguente chiusura dell'esperimento, decide di seguire il dottorato di ricerca presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca e di collaborare con l'esperimento CMS al CERN di Ginevra. Nel 2008 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca con una tesi sulla ricerca del bosone di Higgs nel canale di decadimento in due leptoni tau (dato che la presa dati non era ancora iniziata, la tesi era basata solo su simulazioni). In seguito, 2009-2010, ha ottenuto un assegno di ricerca con l'Istituto Nazionale Fisica Nucleare (INFN) per continuare il lavoro nell'esperimento CMS al CERN. Ha svolto questa attività prevalentemente al CERN dove, in quel periodo, l'esperimento ha iniziato a raccogliere dati. Il desiderio di fare nuove esperienze, unito alle difficoltà crescenti della ricerca italiana, lo ha spinto a collaborare con la University of California San Diego (UCSD) con la quale, dal 2011 fino ad oggi, ha un contratto di post-doc sempre per lavorare all'esperimento CMS rimanendo prevalentemente basato al CERN.
I maggiori risultati professionali ottenuti durante tutti questi anni (ai quali ha direttamente contribuito) sono:


• misura della sezione d'urto del bosone Z nel canale di decadimento in due leptoni tau (2010)
• scoperta del bosone di Higgs (4 luglio 2012) con l'esperimento CMS (composto da oltre 3000 tra scienziati, ingegneri e studenti provenienti da 172 istituti in 40 paesi).
Ha partecipato direttamente ad una delle analisi che hanno portato alla scoperta, la ricerca del bosone di Higgs nel canale di decadimento in due bosoni W.
La scoperta del suo team ha portato all'assegnazione del premio Nobel per la fisica 2013 a Peter Higgs e Francois Englert.
• da gennaio 2013 sono coordinatore del gruppo responsabile della ricostruzione della traiettoria e della misura del momento delle particelle cariche nell'esperimento CMS

 

La passione per il suo lavoro ed il desiderio di condividerne il fascino con tutti lo ha spinto a svolgere attività di divulgazione scientifica presso scuole e centri culturali, con particolare attenzione al territorio magentino. A parte il lavoro, la sua altre grande passione è la pallacanestro; ha giocato a livello agonistico nel Basket Magenta iniziando nel 1987 con le giovanili e chiudendo la carriera nel 2009 quando si è trasferito a Ginevra. Dal 2011 è sposato con Eloisa e ha un figlio di 4 mesi, Stefano.