Home Page

banner testata5

Menu

Pietro Pierrettori

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

TEATRO DIVERTIMENTO E AMICIZIA

Inviato da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 293
  • Stampa
  • Segnala questo post

Da qualche anno Pro Loco Magenta e Università del Magentino, danno appuntamento a teatro a Soci, sponsor, amici e a tutti i Magentini.
Il venerdì e il sabato “grasso” del Carnevale 2018, hanno visto in scena, al Teatro Lirico, il CPT - Centro Prospettive Teatrali, la “nostra” compagnia, magentina, nata nel 1961, che ha “calcato” il palcoscenico del “Lirico”, per la metà dei suoi anni (dall’inaugurazione nel 1904). 
Nei 57 anni della nostra storia oltre un centinaio di amici si sono esibiti. Qualcuno è rimasto un po’ più a lungo e ha visto nascere un legame che è andato oltre il piacere comune del recitare.
Siamo diventati “fratelli” nella vita.
Abbiamo vissuto insieme ogni momento importante, le gioie, i successi, i traguardi, i dolori di ciascuno sono stati condivisi dagli altri.
Abbiamo riso tanto, insieme; abbiamo anche pianto molto, insieme.
Le due sere di Carnevale ci hanno dato la gioia di recitare e divertire settecento spettatori e credo che Compagnie di professionisti si…”leccherebbero i baffi” per un pubblico così.
Ma sono stati i primi spettacoli che abbiamo messo in scena senza quello che è stato per noi un amico, un maestro, un fratello, un padre…Pietro Antonini.
Non soffriva per la malattia, soffriva per essere costretto lontano dal teatro.
Gli ultimi anni, si sedeva dietro le quinte ed io lo andavo a prendere per l’uscita finale…Quella gliela dovevamo!
L’ultima volta al “Lirico” era venuto con grande fatica. Dietro le quinte gli dissi: “Antonini (io e lui ci chiamavamo con il cognome, da sempre), ma se non ti sentivi, potevi stare a casa…”
“Pierrettori, ma tì ta par che vialtar sii chì a recità e mi sto a cà ? (ti sembra che sapendovi qui a recitare , io possa stare a casa ?)
E dallo sguardo capii che, dandomi del… mi stava mandando a…
Abbiamo voluto che questa commedia fosse dedicata, con gioia e divertimento, a lui.
E, ci scusino gli spettatori, ma abbiamo recitato, soprattutto, per lui.
Il sipario si è chiuso sullo spettacolo, ma faremo di tutto perchè il sipario su Pietro Antonini, non si chiuda mai.

Pietro Pierrettori